Hai un account? log in or Sign up
EnglishDeutscheEspañolRussian

News

Triennale Design Museum

Binocoli Vellardi alla Triennale del Design Milano

2016 TRIENNALE DESIGN MUSEUM

Triennale di Milano dal 27 Novembre 2015 al 6 marzo 2016, con "Comunità Italia" una grande mostra sull'architettura italiana a partire dal dopoguerra curata da Alberto Ferlenga.

Una delle sezioni della mostra a cura di Silvana Annicchiarico è dedicata al rapporto fra Design e Architettura, indagato attraverso una selezione di oggetti che per loro forma e natura hanno un'implicazione diretta con l'architettura.

A questo proposito è stato progettato un allestimento che simula una vista panoramica dove il binocolo panoramico Vellardi è lo strumento chiave per osservare la molteplicità delle forme nel contesto ambientale della triennale che in questa particolare edizione stà riscuotendo un notevole successo nel mondo del design.

Vi aspettiamo alla Triennale 2016 di Milano, Museo del Design.

Triennale design binocolo vellardi

4x3 COMUNITA

logo tdm white

Altura Tutto per la Montagna

Binocoli Vellardi Altura tutto per la montagna

NOVITA' - Binocoli Vellardi e Altura, tutto per la montagna

E’ una delle novità più attese di questo 2015 a Bassano Expo: Altura, la fiera dedicata al vasto mondo della montagna, sarà protagonista nei padiglioni di via Valsugana sabato 21 e domenica 22 novembre.

Imperdibile appuntamento per gli appassionati delle vette ma anche per chi vuole avvicinarsi per la prima volta alla montagna, Altura offre ai visitatori l'opportunità di spaziare dall’abbigliamento alle attrezzature tecniche e professionali, divenendo imperdibile vetrina di tutte le eccellenze del comparto.

Binocolo Vellardi inox

Dedicata a chi la montagna la frequenta tanto d’inverno quanto d’estate, l’esposizione vedrà la presenza in fiera di numerose associazioni: dalla sezione bassanese del Club Alpino Italiano agli speleologi del Geo Cai, dalle realtà dedite al Nordic Walking fino al Soccorso Alpino.

logo bassano expo

Una kermesse, insomma, dedicata a chi ama sfidare sé stesso e la natura, ma anche a chi vuole semplicemente trascorrere qualche ora tra relax, natura e sport.

Dibattiti e conferenze arricchiranno la due giorni di eventi che offrirà anche la possibilità di provare direttamente le emozioni di una giornata in vetta grazie alla presenza di una pista artificiale per lo sci da fondo e di una parete di roccia da scalare.

E come sempre, Bassano Expo riserverà grande attenzione ai più piccoli con prove di orienteering e con “Anaconda”, la grotta artificiale allestita dagli speleologi del Geo Cai che regalerà ai più piccoli la possibilità di provare l’ebbrezza di un viaggio all’interno della terra.

Banner FB Altura

Binocoli Vellardi al Salone Franchising 2015 Milano

Binocoli Vellardi al Salone Franchising 2015

Con 13.500 visitatori, il 15% internazionali, salone Franchising Milano si riconferma la terza capitale mondiale del Retail e del Franchising.

I binocoli panoramici Vellardi sono stati scelti come sponsor tecnico al 30° salone del franchising 2015 Milano

DSC 0128a low

La 30° Edizione del Salone Franchising Milano, ha chiuso nel segno dell’internazionalizzazione, con focus su Cina, Turchia ed Emirati Arabi Uniti. Quattro giorni all’insegna del made in Italy fra innovazione, seminari e workshop.
Due le delegazioni dalla Cina, con una delle quali è stato chiuso l’accordo che vedrà la realizzazione, a Shanghai nel 2016, dell’Italian Franchising Week, un trade show di format retail, made in Italy, che rappresenteranno il lifestyle italiano declinato su 3 settori: servizi, food e fashion. La Cina ha scoperto già da qualche anno la formula del franchising, dando vita a diversi eventi del franchising e orientando una parte significativa del commercio all’affiliazione. 
“C’è molta voglia di stile italiano” sottolineano alcuni dei rappresentanti delle delegazioni di Emirati Arabi e Turchia.

franchising 3

Il franchising sta vivendo una seconda giovinezza – ha commentato Antonio Fossati, presidente di RDS & Company, che organizza il Salone con Fiera Milano – sospinto dai rapidi cambiamenti del retail e dalla globalizzazione. E’ una formula in pole position nella nascente economia del dopo-crisi, che porta innovazione e sperimenta nuove strade”.

A Fiera Milano Rho si sono delineate le nuove tendenze della ristorazione: dallo street food, protagonista del 2015, ai punti vendita che raggruppano i sapori di tutto il Sud, dai ristoranti a tema (anni 50, sud americani, fusion) alle cioccolaterie.
Il settore dei servizi ha ottenuto molto successo con il lavaggio auto direttamente a casa, gli acrobati free climbing per la pulizia degli edifici, le parafarmacie in franchising, le erboristerie biologiche, le palestre con speciale focus sulle donne, le scuole di lingua per bambini, i negozi di composizioni floreali ready to go e molto ancora. 
Assoluta novità del Salone Franchising Milano 2015 è stato il lancio della prima galleria d’arte in franchising, rappresentata e promossa da Vittorio Sgarbi, lieto di sostenere il  comparto con il mondo dell’arte.

salone franchising 2low

Il progetto pilota sviluppato grazie a Regione Lombardia, per il sostegno all’apertura di nuovi negozi e con uno stanziamento di 500 mila euro, è stato un successo: sono già 105 i franchisor selezionati, decine i Comuni lombardi interessati, ma soprattutto, l’iniziativa ha suscitato l’interesse di molte altre regioni italiane che desiderano fare lo stesso nelle loro regioni.

Altro progetto che ha dato valore aggiunto all’edizione 2015 del Salone Franchising Milano è stata la partnership con il Consiglio Nazionale Centri Commerciali, che ha portato all’incontro tra i leasing manager dei più grandi centri commerciali d’Italia e i franchisor/espositori interessati ad aprire punti vendita nelle loro strutture.

logo1

Inaugurazione Galleria Vittorio Emanuele II Milano

Inaugurazione Galleria Vittorio Emanuele II Milano

GALLERIA, VIDEO, LED WALL E BINOCOLI VELLARDI: INSTALLAZIONE PER 'SCOPRIRE' RESTAURO&

Un'installazione alta tre metri, con pareti larghe 10 dotate di specchi all'esterno e video all'interno con le immagini dei lavori di restauro che si alternano con altre di carattere storico. E' l'iniziativa partita stamattina all'Ottagono per celebrare la fine dei lavori di restauro della Galleria Vittorio Emanuele II: è visitabile ogni giorno da tutti i passanti nel salotto della città sino al 23 maggio.

Parte integrante del progetto sono le 4 postazioni con panca e binocolo che invitano a sedersi e beneficiare di viste ravvicinate dei dettagli architettonici, trasformando la Galleria in un paesaggio urbano da esplorare. "Il restauro della Galleria Vittorio Emanuele si colloca nella migliore tradizione ambrosiana capace di coniugare efficienza, modernità e eleganza.

 

Grazie al rapporto tra pubblico e privato abbiamo realizzato l'opera nei tempi previsti che continua ricevere consensi anche a livello internazionale. L'iniziativa di oggi è il giusto coronamento a un lavoro che ha restituito alla città uno dei suoi luoghi simbolo: i visitatori del salotto di Milano, che invito numerosi, hanno l'occasione di vedere nei video proiettati come è stata realizzata l'opera di restauro.

Colgo l'occasione per ringraziare ancora Prada, Versace e Feltrinelli, Seven Star, l'Impresa Percassi, Gasparoli e i tecnici dell'Assessorato ai Lavori pubblici che sono stati protagonisti della rinascita della Galleria", lo dichiara l'assessore ai Lavori pubblici e Arreurbano Carmela Rozza. "La Galleria è ritornata come l'aveva disegnata l'architetto di Fontanelice Giuseppe Mangoni - ha affermato il sindaco di Fontanelice Athos Ponti intervenuto all'inaugurazione -, questo è per me un motivo di orgoglio. Spero che da oggi parta una collaborazione con il Comune di Milano per valorizzare e fare conoscere l'opera di Mengoni di cui possediamo un archivio con 1600 disegni".

L'installazione è costruita come un ottagono nell'Ottagono: all'esterno, le superfici specchiate restituiscono una visione inedita, amplificata e moltiplicata delle bellezze architettoniche e ornamentali della Galleria. All'interno, una camera oscura di 87 metri quadrati permette al pubblico di vivere un'esperienza immersiva grazie a 6 pareti led wall che trasmettono immagini, video, storie e dati raccolti in 13 mesi di cantiere. I visitatori possono accedere all'interno grazie ai due ingressi collocati sul lato piazza Duomo e su quello piazza della Scala. L'evento, voluto e finanziato da Versace, Prada e Feltrinelli si propone come naturale prosieguo del percorso avviato con il sito ingalleria.com.

L'installazione è stata ideata da Wishbone Farm - agenzia creativa che ha curato il sito ingalleria.com - e realizzata con il contributo di Eletech per i supporti video, Vellardi per i binocoli e Falegnameria Biffi per le strutture

A testimoniare il successo del restauro sono i numeri della iniziative promosse dallo scorso marzo, quando sono partiti i lavori - spiega palazzo Marino -. Hanno visitato la Galleria durante la realizzazione dei lavori , con giri organizzati, 224 alunni di 9 scuole milanesi, 418 cittadini e 126 giornalisti nazionali e internazionali. Ci sono stati, inoltre, 318 spettatori alla proiezione del documentario di Ermanno Olmi "Galleria cuore e memoria di Milano" avvenuta all'Urban Center della Galleria. Il progetto di sistemazione della Galleria ha previsto il restauro della pareti interne con un ponteggio mobile, per i piani lati, e altri fissi per le parti basse. Ha avuto un valore di circa 3 milioni di euro, a costo zero per l'Amministrazione comunale in quanto le società Prada e Versace, anche grazie ad un contributo di Feltrinelli, nell'ambito di un accordo con il Comune per l'acquisizione di spazi in Galleria, hanno coperto integralmente i costi.

Le due case di moda hanno indicato l'impresa Percassi per l'installazione dei ponteggi e la società Gasparoli per le opere di restauro. In particolare sono state pulite 330 cornici di finestre e 88 vetrine. La superficie complessiva oggetto dei restauri è stata di 13.500 metri quadrati, di cui 3.300 per le facciate lavorate tramite ponteggio tradizionale, 7.800 per quelle lavorate tramite portale mobile, 2.400 per le superfici all'interno dell'Ottagono lavorate grazie ad un trabattello a piano strada. Complessivamente negli ultimi 3 anni sono stati stanziati 10 milioni di euro per la riqualificazione dell'opera progettata da Mengoni, di cui metà ad opera dell'Amministrazione comunale: oltre al restauro della facciate interne è stato completato il restauro dell'arco d'ingresso da piazza Duomo, quello dei due portici di Piazza Duomo mentre è nella fase conclusiva l'arco d'ingresso da piazza della Scala.

La riqualificazione della Galleria è, inoltre, impreziosita dal rifacimento della pavimentazione di Piazza Duomo, dal restauro del monumento a Leonardo da Vinci in piazza della Scala e, in modo particolare, dalla nuova pavimentazione in pietra di via Foscolo, via Berchet e via San Raffaele.

EXPO VELLARDI MILANO

Una delle quattro postazioni con i binocoli Vellardi presenti in galleria.


Richiedi un preventivo


Email 
Nome 
Telefono 
Città 
Messaggio